Chiarateca

Sito in manutenzione...

Ci scusiamo per il disagio, la piattaforma di consultazione è momentaneamente in stato di manutenzione.

Sorry for the inconvenience but we’re performing some maintenance at the moment. If you need to you can always contact us, otherwise we’ll be back online shortly!

— The Team

Maria Montessori Scuola Sport Biblioteca Personaggi illustri Eventi Arte e spettacolo Manifattura tabacchi Abbazia Storia Politica La città

Conosciuta per l’Abbazia cistercense del XII secolo intorno a cui si è sviluppato nei secoli il centro urbano, ma anche per aver dato i natali nel 1870 ad una protagonista assoluta dello scenario pedagogico, scientifico e filosofico mondiale quale Maria Montessori, la città di Chiaravalle (Ancona) rappresenta una perla di storia che CHIARATECA vuole raccontare.

Che cos’è CHIARATECA?

È un archivio, in continuo aggiornamento, di immagini, video, interviste e documenti che testimoniano la vita e la storia della nostra città. Una storia che, a partire dalla metà del Settecento, rivela la sua anima pioniera con la Manifattura Tabacchi, fulgido esempio di emancipazione lavorativa declinata anche e soprattutto al femminile; ma passa anche attraverso fatti tragici come il bombardamento del 17 gennaio 1944 e toccanti testimonianze di sopravvissuti ai campi di lavoro nazisti. La vita a Chiaravalle, però, è anche convivialità, folclore e arte, come tante foto raccontano.

Come è nata CHIARATECA?

Il Comune di Chiaravalle ha ottenuto il finanziamento del progetto RE-SOURCES, mirato a custodire i patrimoni archivistici, fotografici e socio-culturali della città. Avvalendosi di varie figure professionali, nonché di collezionisti e fotografi professionisti che hanno messo a disposizione i propri fondi, il progetto ha preso forma in un portale consultabile online.

Come usufruire di CHIARATECA?

Cliccando sui petali del rosone presente sulla homepage, si accederà a un’area tematica. La ricerca delle foto, dei documenti e delle altre risorse può essere effettuata attraverso delle parole chiave.